FIRMA PER SOSTENERE LA RICERCA

Vulva

E’ l’insieme degli organi genitali esterni femminili. È situata sotto il monte di Venere (l’area cutanea al di sopra della sinfisi pubica) ed è formata dalle grandi e dalle piccole labbra, dal clitoride, dal vestibolo vulvare, dall’orifizio uretrale e dall’orifizio vaginale.

Che cos’è la vulva?

Rappresenta l’insieme degli organi genitali esterni femminili e si estende dal pube all’ano. La vulva stessa si suddivide in due cuscinetti, noti con il nome di grandi labbra, facilmente visibili dall’esterno. Al di sotto delle grandi labbra sono situate le piccole labbra, due pieghe mucose che vengono ricoperte – in tutto o in parte – dalle grandi labbra e che si connettono, nelle loro estremità superiori, nel cappuccio del clitoride.

Il clitoride è un piccolo organo erettile (l’omologo rudimentale del pene) ed è una delle sedi legate al piacere sessuale nella donna. Composto di un corpo e di un glande forniti di strutture cavernose, è posto inferiormente rispetto all’apertura delle grandi labbra ed è circondato dalle piccole labbra, che lo forniscono di un frenulo e di un prepuzio. Nel complesso, tra radice, corpo e glande, misura 6 centimetri di lunghezza circa.

All’interno delle piccole labbra si trova il vestibolo vulvare, osservando il quale si può riconoscere la presenza di due orifizi: quello uretrale (ovvero lo sbocco dell’uretra, collocato più in alto, verso il pube) e quello vaginale (ovvero lo sbocco della vagina, collocato inferiormente, verso l’ano).

All’interno del vestibolo vulvare si trovano numerose ghiandole: in prossimità dell’orifizio vaginale, le due ghiandole del Bartolini (o ghiandole vestibolari maggiori) e le ghiandole vestibolari minori nonché – situate ai lati dell’uretra – le ghiandole di Skene.

A cosa serve la vulva?

Consente la minzione (il getto dell’urina che fuoriesce dall’uretra viene canalizzato dalle piccole labbra); permette lo svolgimento di rapporti sessuali, durante i quali le piccole e le grandi labbra – irrorate da quantità maggiori di sangue – aumentano di volume, mentre le ghiandole che sono presenti nel vestibolo vulvare provvedono alla lubrificazione di vulva e vagina; consente infine il passaggio del feto nel corso del parto.

Le informazioni riportate costituiscono indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere del medico.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

QUALE PROGETTO VUOI CHE HUMANITAS SOSTENGA GRAZIE AL TUO 5x1000?

Quale progetto vuoi che Humanitas sostenga grazie al 5x1000?

QUALE PROGETTO VUOI CHE HUMANITAS
SOSTENGA GRAZIE AL TUO 5x1000?