FIRMA PER SOSTENERE LA RICERCA

Tremore

Si tratta di un movimento vacillante che solitamente colpisce mani e braccia, ma può coinvolgere qualunque parte dell’organismo (ad esempio la testa o le corde vocali). Più frequente negli anziani, in realtà può comparire ad ogni età e può essere peggiorato dalla fatica, dalla rabbia, dallo stress o dalla paura, ma anche dal fumo o dalla caffeina.

La sua forma più comune è il cd. tremore essenziale, che può essere ereditario e che nella maggior parte dei casi si caratterizza per movimenti piccoli e rapidi, associati ad azioni semplici come lo scrivere.

Tra le sue possibili cause sono inclusi alcuni medicinali, una tiroide iperattiva, sclerosi multipla, morbo di Parkinson, ictus, l’assunzione eccessiva di caffeina o di alcol, alcolismo o astinenza da alcol, debolezza o affaticamento muscolare, il naturale invecchiamento, stress, ansia o affaticamento, disturbi nervosi o cerebrali (come le distonie) o tumori al cervello.

Quali malattie si possono associare a tremore?

Le patologie ad esso associabili sono:

  • Ipertiroidismo
  • Morbo di Parkinson
  • Sclerosi multipla
  • Tumore al cervello
  • Distonia

Si rammenta come questo non rappresenti un elenco esaustivo e che sarebbe sempre meglio consultare il proprio medico di fiducia in caso di sintomi persistenti.

Quali sono i rimedi contro il tremore?

Il rimedio migliore dipende dalla loro causa. In caso di stress è raccomandabile cercare di rilassarsi, ad esempio sfruttando i benefici della meditazione o degli esercizi di respirazione, dormendo abbastanza ed evitando se necessario la caffeina. Alcune volte è opportuno cercare di smettere di consumare sostanze alcoliche, altre volte ancora può essere necessario modificare l’assunzione di alcuni medicinali. È sempre però bene consultare il medico per un consulto circa l’approccio più adatto al caso.

Alcune volte può essere necessario utilizzare degli utensili e strumenti adatti a far fronte al problema (ad esempio cucchiai con manici più lunghi, bere con cannucce o usare delle calzature antiscivolo).

Con tremore quando rivolgersi al proprio medico?

E’ opportuno contattare il medico qualora il problema peggiori a riposo e migliori con il movimento, sia prolungato, grave o interferisca con la vita quotidiana e sia associato ad altri sintomi (come irrigidimento muscolare, debolezza, come mal di testa, movimenti strani della lingua o altri movimenti incontrollati).

Le informazioni riportate costituiscono indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere del medico.

 

 

 

 

QUALE PROGETTO VUOI CHE HUMANITAS SOSTENGA GRAZIE AL TUO 5x1000?

Quale progetto vuoi che Humanitas sostenga grazie al 5x1000?

QUALE PROGETTO VUOI CHE HUMANITAS
SOSTENGA GRAZIE AL TUO 5x1000?