FIRMA PER SOSTENERE LA RICERCA

Emiplegia

Consiste in una condizione in cui uno dei due lati del corpo è paralizzato. Può essere ritenuta una forma più grave di emiparesi ed è provocata da un danno al cervello che può essere generato prima della nascita (emiplegia congenita), durante la fase del parto o dopo la nascita. Nell’adulto può essere conseguente ad un ictus.

Quali malattie si possono associare all’emiplegia?

Le patologie che possono essere associabili all’emiplegia sono:

  • Ictus
  • Leucodistrofia
  • Paralisi cerebrale
  • Aterosclerosi
  • Diabete
  • Epilessia

Si rammenta che quanto sopra non rappresenta un elenco esaustivo e che sarebbe sempre meglio consultare il proprio medico di fiducia in caso di sintomi persistenti.

Quali sono i rimedi contro l’emiplegia?

L’obiettivo è quello di riuscire a gestirla e quindi a migliorare la qualità della vita di chi ne è colpito. Fra i possibili approcci sono inclusi la terapia occupazionale, la logopedia, la fisioterapia, la stimolazione elettrica neuromuscolare e le iniezioni di tossina botulinica.

Con emiplegia quando rivolgersi al proprio medico?

Questo problema deve essere sempre affrontato con l’aiuto di un medico. In caso di comparsa improvvisa di sintomi come difficoltà a camminare, a mantenere l’equilibrio o a parlare, a deglutire, appannamento della vista, intorpidimento di un lato del corpo e incontinenza urinaria o fecale è bene rivolgersi alle cure del Pronto Soccorso.

Le informazioni riportate costituiscono indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere del medico.

 

 

 

 

QUALE PROGETTO VUOI CHE HUMANITAS SOSTENGA GRAZIE AL TUO 5x1000?

Quale progetto vuoi che Humanitas sostenga grazie al 5x1000?

QUALE PROGETTO VUOI CHE HUMANITAS
SOSTENGA GRAZIE AL TUO 5x1000?