FIRMA PER SOSTENERE LA RICERCA

Humanitas Cardio Center: ecco la squadra di ricerca

Terapie su misura, sperimentazione di farmaci innovativi e realizzazione di nuovi dispositivi e biomateriali per migliorare la cura del cuore: l’Humanitas Cardio Center è un centro all’avanguardia per lo studio e la cura delle patologie cardiovascolari. Il professor Gianluigi Condorelli presenta la squadra di ricerca

 

Medici, ricercatori, data manager e personale infermieristico: all’interno del Cardio Center di Humanitas – centro per lo studio, la ricerca e la cura delle patologie del sistema cardiovascolare – si incrociano diverse professionalità e competenze con un unico obiettivo: migliorare la diagnosi e la cura delle malattie legate a cuore e vasi sanguigni per consentire ai pazienti di avere una vita sempre più lunga e di maggiore qualità.

 

Ma da chi è composta la squadra di ricerca? Tra medici e ricercatori, sono oltre 200 i professionisti che mettono le loro conoscenze a servizio della scienza per il bene dei pazienti. Alcuni di loro sono attualmente alle prese con lo sviluppo di nuovi progetti di ricerca. A presentarli è il professor Gianluigi Condorelli, Direttore del Dipartimento Cardiovascolare dell’Istituto Humanitas:

 

– il professor Giulio Stefanini, professore associato di Cardiologia all’Università Humanitas (Hunimed) ed esperto nel trattamento della cardiopatia ischemica, lavora nell’Unità di Cardiologia clinica e interventistica e si interessa di nuove tecnologie applicate alla diagnostica delle malattie coronariche e di studi farmacologici nell’ambito della malattia coronarica;

 

– la dottoressa Cristina Panico, che si occupa di terapia sullo scompenso cardiaco nell’uomo così come di meccanismi molecolari dello scompenso cardiaco; lavora sia nell’Unità di Cardiologia clinica sia nella parte preclinica, e in particolare sta studiando il ruolo del sistema immunitario nel trattamento di questa patologia;

 

– il dottor Daniele Catalucci, responsabile del laboratorio Signal Transduction in Cardiac Pathologies, si occupa di ricerca preclinica conducendo studi sui meccanismi molecolari dell’insufficienza cardiaca e su nuovi approcci per rilasciare farmaci specificamente nel cuore;

 

– la dottoressa Elisa Di Pasquale, ricercatrice del laboratorio di Immunologia e infiammazione nelle malattie cardiovascolari dell’ospedale Humanitas, si occupa dello studio delle cardiomiopatie primitive creando modelli umani in vitro di malattie cardiovascolari, in particolare di quelle del muscolo cardiaco che causano difetti meccanici ed elettrici del cuore e che portano a scompenso cardiaco, aritmie e morte improvvisa;

 

– il professor Leonardo Elia, che si occupa dei meccanismi molecolari delle patologie vascolari e in particolare dell’aterosclerosi, studiando i meccanismi attraverso i quali i fattori di rischio modulano l’insorgenza e la progressione delle malattie arteriose, in collaborazione con il professor Efrem Civilini, responsabile dell’Unità Operativa di Chirurgia Vascolare I di Humanitas e professore presso Hunimed;

 

– il dottor Bernhard Reimers, Responsabile dell’Unità Operativa di Cardiologia clinica e interventistica e considerato uno dei maggior esperti mondiali dell’angioplastica carotidea con più di 1.500 interventi eseguiti, che conduce molti studi di tecnologie applicate alla cura della patologia coronarica e delle valvole cardiache;

 

– il dottor Giuseppe Ferrante, che fa parte della squadra del dottor Reimers, che studia i fattori di rischio nelle patologie cardiovascolari con approcci clinici ed epidemiologici;

 

– la dottoressa Lucia Torracca, Responsabile dell’Unità Operativa di Cardiochirurgia, esperta nel trattamento chirurgico delle cardiopatie dell’adulto e nelle cardiopatie congenite semplici e, in particolare, nel trattamento riparativo della valvola mitrale e della valvola aorta e nella chirurgia mininvasiva;

 

– il professor Riccardo Cappato, Responsabile del Centro di ricerca Aritmologia ed Elettrofisiologia II, che svolge ricerche innovative su nuove tecnologie nel settore della cura delle aritmie cardiache;

 

– il gruppo di imaging cardiovascolare, che include Alexia Rossi, Renato Bragato e Lorenzo Monti,  che si occupa di innovazione nel settore della diagnostica delle malattie cardiovascolari.

 

QUALE PROGETTO VUOI CHE HUMANITAS SOSTENGA GRAZIE AL TUO 5x1000?

Quale progetto vuoi che Humanitas sostenga grazie al 5x1000?

QUALE PROGETTO VUOI CHE HUMANITAS
SOSTENGA GRAZIE AL TUO 5x1000?