Cambiano ancora i colori della campagna “Dentro la vita”. Il 5X100 costituisce uno strumento estremamente importante e fondamentale che può consentire all’attività clinica e di Ricerca in Humanitas di dare uno sviluppo importante alla comprensione dei meccanismi di base delle malattie neurologiche.

La complessità del cervello è anche dimostrata dal fatto che moltissime malattie neurologiche – sia le patologie neurodegenerative come l’Alzheimer e il Parkinson ma anche le patologie del neuro sviluppo come l’autismo, la schizofrenia o l’epilessia – sono tutt’oggi incurabili.

L’unico strumento, l’unica via percorribile per cercare di comprendere la complessità del cervello rimane la Ricerca. In Humanitas il lavoro di laboratorio – portato avanti da ricercatori che applicano tecniche estremamente sofisticate per capire il meccanismo molecolare alla base dello sviluppo delle malattie – è affiancato dall’attività clinica di altissimo profilo del Neuro Center, condotta dai medici e dagli infermieri che si occupano tutti i giorni di patologie complesse del cervello come i glioblastomi, l’ictus (stroke) e anche patologie neurodegenerative come il Parkinson.

“C’è ancora moltissima strada da fare e moltissima ricerca da fare, crediamo che il 5X1000 e quindi il contributo di tutti i cittadini costituisca uno strumento importante e soprattutto un atto importante e di fiducia a tutto Humanitas, al lavoro che viene fatto qui dai clinici e anche dai ricercatori”. Queste le parole del dott. Davide pozzi, Ricercatore lab. Farmacologia e Patologie del Sistema Nervoso di Humanitas.

 

Guarda il video dello svelamento: