FIRMA PER SOSTENERE LA RICERCA

Sudorazione fredda (sudare freddo)

Si presenta quando il soggetto avverte la pelle divenire improvvisamente fredda e umida, solitamente provando anche tremori e brividi. Si tratta di un sintomo che colpisce generalmente mani, piedi, ascelle e schiena. Può anche essere un segnale di diverse condizioni e patologie, in alcuni casi associate anche ad eventi potenzialmente fatali – come l’infarto – e per questo motivo necessitano di un ricorso urgente a cure mediche. Si tratta di un sintomo anche di malessere intestinale come occlusione, dissenteria ed indigestione.

Quali malattie si possono associare a sudorazione fredda?

Le principali patologie associate alla sudorazione fredda sono le seguenti:

  • Menopausa
  • Mononucleosi
  • Sindrome da shock tossico
  • Shock settico / Sepsi
  • Tubercolosi
  • Ustioni
  • AIDS
  • Anemia falciforme
  • Ansia
  • Attacchi di panico
  • Disturbo d’ansia generalizzato
  • Indigestione
  • Infarto miocardico
  • Ipoglicemia
  • Ipotensione (bassa pressione sanguigna)

Si rammenta come questo non sia un elenco esaustivo e che sarebbe sempre meglio consultare il proprio medico di fiducia in caso di sintomi persistenti.

Quali sono i rimedi contro sudorazione fredda?

I rimedi variano sulla scorta del fatto che il disturbo sia legato a condizioni transitorie o acute e persistenti. Nel primo caso – ad esempio, se è causata da stress o ansia – potrebbe essere sufficiente riposare, rilassarsi e bere un bicchiere d’acqua. Qualora al soggetto manchi improvvisamente aria, andrebbe aiutato a stendersi e bisognerebbe evitare la presenza di troppe persone attorno. In tutti gli altri casi non transitori è consigliabile allertare subito i soccorsi sanitari.

In presenza di sudorazione fredda quando rivolgersi al proprio medico?

Qualora il disturbo si presenti con una mancanza di respiro improvvisa e che non si attenua dopo poco, associato a svenimento, febbre alta, gonfiore del viso, della lingua o della bocca, difficoltà a deglutire dolore al petto, addominale o al braccio (angina), confusione mentale, colorito pallido, debolezza è necessario chiedere l’immediato intervento del Pronto Soccorso.

Le informazioni riportate costituiscono indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere del medico.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

QUALE PROGETTO VUOI CHE HUMANITAS SOSTENGA GRAZIE AL TUO 5x1000?

Quale progetto vuoi che Humanitas sostenga grazie al 5x1000?

QUALE PROGETTO VUOI CHE HUMANITAS
SOSTENGA GRAZIE AL TUO 5x1000?