FIRMA PER SOSTENERE LA RICERCA

Sistema nervoso

E’ l’insieme degli organi e delle strutture che consentono di trasmettere segnali tra le diverse parti del corpo e di coordinare le sue funzioni e le sue azioni volontarie e involontarie, sia fisiche che psicologiche.

Che cos’è il sistema nervoso?

E’ costituito dal cervello, dal midollo spinale, dagli organi di senso e da tutti i nervi che collegano tali organi con il resto del corpo.

Al suo interno è possibile distinguere un sistema nervoso centrale ed uno periferico, a loro volta suddivisibili in più componenti, dotata ognuna di una specifica funzione.

Il sistema nervoso centrale

E’ formato dal cervello e dal midollo spinale. In un adulto il primo contiene cento miliardi circa di cellule nervose (i neuroni) ed un numero ancora più elevato di cellule che svolgono delle funzioni di supporto (note con il nome di glia). Situato all’interno della scatola cranica, è costituito da due emisferi che sono uniti fra loro ed è in continuità diretta con il midollo spinale, che è invece una struttura cilindrica che scorre all’interno della colonna vertebrale. Entrambi sono circondati da una serie di membrane protettive (le meningi). A proteggerli contribuisce altresì il liquido cerebrospinale prodotto dal cervello, che scorre all’interno dello spazio delimitato da due delle meningi (la pia madre e l’aracnoide). Da entrambi si dipartono i nervi che sono diretti verso altre parti del corpo.

Il sistema nervoso periferico

Può essere suddiviso in due grandi parti: il sistema nervoso autonomo e il sistema nervoso somatico.

Il primo sistema si suddivide a sua volta in tre parti: il sistema nervoso simpatico, quello parasimpatico e quello enterico. A costituirlo sono neuroni il cui corpo è localizzato nel cervello o nel midollo spinale ed i cui prolungamenti sono diretti verso strutture – definiti gangli – a livello dei quali entrano in contatto con il corpo di altri neuroni. I prolungamenti di questi ultimi si dirigono verso l’organo con cui deve essere collegato il sistema nervoso centrale. Tale particolare organizzazione consente di distinguere fibre nervose pregangliari, formate dai prolungamenti dei neuroni ed il cui corpo è posto nel sistema nervoso centrale, nonchè fibre nervose postgangliari, i cui corpi cellulari sono invece localizzati nei gangli.

Nel caso del sistema nervoso somatico, invece, sono i singoli neuroni a frapporsi tra il sistema nervoso centrale e l’organo cui deve essere connesso. Il corpo cellulare di tali neuroni può trovarsi nel cervello o nel midollo spinale; è possibile distinguerne due tipi: i neuroni sensitivi, i cui prolungamenti vanno a formare le fibre nervose che inviano le informazioni provenienti dalla pelle e dagli organi di senso verso il sistema nervoso centrale; i motoneuroni da cui partono le fibre nervose che sono dirette verso i muscoli scheletrici, quelli che vengono mossi volontariamente.

A cosa serve il sistema nervoso?

Esso mette in comunicazione le diverse parti dell’organismo e coordina le loro funzioni, siano esse volontarie o involontarie.

Nello specifico, il cervello ed il midollo spinale integrano le informazioni che provengono dagli altri organi e dall’ambiente esterno, pianificando le opportune reazioni. Le diverse strutture presenti all’interno del cervello si occupano di specifiche funzioni e nel loro insieme sono responsabili del ragionamento,  pensiero, della memoria, del linguaggio, della capacità di comprensione, dei movimenti volontari e di quelli involontari, dell’equilibrio e della postura, ma anche del controllo della temperatura, delle emozioni, della fame e della sete, del respiro, del battito del cuore e della pressione del sangue, dell’orologio biologico interno all’organismo e della rielaborazione delle informazioni percepite attraverso i cinque sensi (quali, ad esempio, la vista e l’udito).

Il midollo spinale si occupa invece di raccogliere le informazioni che sono dirette al cervello e di smistare quelle che quest’ultimo invia al resto dell’organismo. È altresì deputato al controllo dei riflessi muscoloscheletrici semplici.

Dal punto di vista funzionale, il sistema nervoso periferico può invece essere diviso in più vie, che possono occuparsi di controllare i muscoli trasmettendo loro le informazioni provenienti dal sistema nervoso centrale, di portare le informazioni dai muscoli, dalla pelle o dagli organi di senso verso il sistema nervoso centrale, di mettere in connessione il cervello e il midollo spinale alla periferia del corpo o di connettere gli organi interni al sistema nervoso centrale. In tal modo il sistema nervoso autonomo controlla le ghiandole, gli organi interni (il pancreas, il tratto gastrointestinale e la cistifellea) ed i loro muscoli. Nello specifico, il sistema nervoso enterico è il responsabile dell’innervazione dei visceri. Il sistema nervoso somatico, invece, consente al sistema nervoso centrale di recepire le informazioni sensoriali e controlla i muscoli volontari.

Le informazioni riportate costituiscono indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere del medico.

 

QUALE PROGETTO VUOI CHE HUMANITAS SOSTENGA GRAZIE AL TUO 5x1000?

Quale progetto vuoi che Humanitas sostenga grazie al 5x1000?

QUALE PROGETTO VUOI CHE HUMANITAS
SOSTENGA GRAZIE AL TUO 5x1000?