FIRMA PER SOSTENERE LA RICERCA

Raffreddore

Si tratta di un disturbo di origine virale associato a starnuti, congestione nasale e naso che cola. A questi sintomi si possono inoltre collegare tosse, mal di gola, mal di testa e altri piccoli fastidi, come lieve febbre e dolori muscolari.

Più frequente durante l’inverno e nei mesi piovosi, può colpire facilmente quando ci si tocca il gli occhi, il naso o la bocca con mani contaminate da uno dei numerosi virus che lo determinano. L’infezione è contagiosa nei primi 2 o 3 giorni, mentre  smette solitamente di esserlo già dopo una settimana.

Quali malattie si possono associare al raffreddore?

Le patologie che possono essere ad esse associate sono le seguenti:

  • Pertosse
  • Polmonite
  • Rosolia
  • Sinusite
  • Allergie respiratorie
  • Bronchite
  • Dengue
  • Dermatite atopica
  • Fibrosi Cistica
  • Infezioni all’orecchio
  • Intolleranze alimentari
  • Mollusco contagioso

Si rammenta come questo non sia un elenco esaustivo e che sarebbe sempre meglio consultare il proprio medico di fiducia in caso di sintomi persistenti.

Quali sono i rimedi contro il raffreddore?

La maggior parte dei raffreddori si risolve da sola in pochi giorni. Al fine di favorire la guarigione è importante bere molto e riposarsi. Possono essere utili, nell’eventualità, medicinali da banco (ad esempio dall’effetto decongestionante) che, sebbene non contribuiscano ad accelerare il processo di guarigione, possono contribuire a sentirsi meglio.

Con raffreddore quando rivolgersi al proprio medico?

E’ consigliabile rivolgersi al medico in caso di problemi di respirazione e qualora i sintomi peggiorino o non migliorino nell’arco di 7-10 giorni.

Le informazioni riportate costituiscono indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere del medico.

 

 

 

 

 

QUALE PROGETTO VUOI CHE HUMANITAS SOSTENGA GRAZIE AL TUO 5x1000?

Quale progetto vuoi che Humanitas sostenga grazie al 5x1000?

QUALE PROGETTO VUOI CHE HUMANITAS
SOSTENGA GRAZIE AL TUO 5x1000?