FIRMA PER SOSTENERE LA RICERCA

Infezioni da Stafilococco Aureo

Come si contraggono le infezioni da stafilococco aureo?

Queste infezioni possono essere trasmesse tramite contatto fisico, solitamente attraverso mani contaminate.

Di solito la pelle e le mucose rappresentano una barriera sufficiente ad ostacolare la penetrazione del microbo nell’organismo, ma eventuali danni (quali traumi o infezioni virali) possono favorirne il suo dilagare tra i tessuti profondi o il sangue.

Particolarmente a rischio di infezione sono i soggetti immunocompromessi e chi utilizza dei dispositivi medici invasivi. Inoltre le infezioni da stafilococco resistente alla meticillina sono tipicamente associabili a ricoveri ospedalieri o a procedure mediche a rischio.

Sintomi e malattie associate

Le infezioni da stafilococco aureo possono presentarsi come:

  1. endocardite: malessere e febbre
  2. sindrome da shock tossico: febbre, ritema maculare diffuso, ipotensione
  3. polmonite
  4. tromboflebite: febbre, dolore, a volte eritemi
  5. infezioni e ascessi profondi: febbre a volte associata a dolore localizzato
  6. cellulite
  7. impetigine: eritema che evolve in bolle che scoppiano formando croste
  8. sindrome di Ritter-Lyell: vesciche che scoppiano esponendo un’area di pelle sensibile, febbre, secrezioni oculari mucopurulente
  9. foruncoli, follicolite o carbonchio
  10. osteomielite: febbre improvvisa, dolori alle ossa, andatura zoppicante
  11. artrite settica: febbre, difficoltà di movimento, eritema, surriscaldamento e dolori alle articolazioni

Il rischio di complicazioni gravi è più elevato nel caso in cui le infezioni cutanee non vengano adeguatamente curate.

Che cosa sono le infezioni da stafilococco aureo?

Lo Staphylococcus aureus è la causa principale di infezioni sia della pelle che dei tessuti molli.

Nella maggior parte dei casi non si tratta di disturbi gravi, e talvolta il batterio si limita a colonizzare o scatena l’infezione ad anni di distanza dall’esposizione. Lo stafilococco può però generare anche infezioni molto serie. Particolarmente preoccupanti sono quelle provocate dai ceppi resistenti all’antibiotico meticillina.

Cure e trattamenti

Molte infezioni da stafilococco aureo guariscono senza alcun trattamento medico. Alcune infezioni della pelle richiedono però di essere drenate, e in taluni casi può essere necessario assumere degli antibiotici.

Infezioni gravi – come la polmonite e infezioni del sangue – richiedono invece il ricovero in ospedale e la somministrazione di antibiotici in vena.

Disclaimer: Le informazioni qui riportate rappresentano delle indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere del medico. In caso di malessere è consigliabile rivolgersi al proprio medico o recarsi al più vicino presidio di Pronto Soccorso.

Le informazioni riportate costituiscono indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere del medico.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

QUALE PROGETTO VUOI CHE HUMANITAS SOSTENGA GRAZIE AL TUO 5x1000?

Quale progetto vuoi che Humanitas sostenga grazie al 5x1000?

QUALE PROGETTO VUOI CHE HUMANITAS
SOSTENGA GRAZIE AL TUO 5x1000?