FIRMA PER SOSTENERE LA RICERCA

Infezioni da Metapneumovirus umano (Human Metapnumovirus)

Come si contraggono le infezioni da Metapneumovirus umano?

Le infezioni da metapneumovirus umano (human metapneumovirus) si trasmettono tramite delle goccioline di secrezioni respiratorie emesse nell’aria da soggetti infetti oppure mediante contatto con materiali o superfici contaminati dal microbo.

Sintomi e malattie associate alle Infezioni da Metapneumovirus umano

Unitamente al virus respiratorio sinciziale, questa infezione è una delle cause note più frequenti di malattie alle vie aeree inferiori nei bambini. Questo germe può, comunque, provocare anche infezioni delle vie aeree superiori in soggetti di qualsiasi età.

I sintomi dell’infezione possono essere molto diversi sia nella tipologia che nella gravità. Tra questi:

  1. rinorrea
  2. dispnea
  3. tachipnea
  4. respiro sibilante
  5. febbre alta
  6. mialgia

Tra i problemi di salute ad essa associabili sono invece inclusi:

  1. polmonite
  2. sindromi simil influenzali
  3. esacerbazioni della broncopneumopatia cronica ostruttiva
  4. bronchiolite, a volte associata a polmonite
  5. esacerbazioni dell’asma
  6. otite media

Che cosa sono le infezioni da Metapneumovirus umano?

Il metapneumovirus umano è un virus a RNA che viene classificato nella sottofamiglia Pneumovirinae della famiglia Paramyxoviridae.

Cure e trattamenti

Ad oggi non esistono dei trattamenti specifici contro le infezioni da metapneumovirus umano. Delle ricerche suggeriscono che la ribavirina – una molecola dotata di un’attività antivirale ad ampio spettro (cioè efficace contro molti virus) – potrebbe essere efficace anche per curare le infezioni associate a questo microbo; nello specifico, sembra che la ribovirina possa ridurre sia la replicazione del virus che l’infiammazione a livello polmonare. Tuttavia, l’impiego di questo antivirale non è ancora entrato nella prassi, e al momento la cura dell’infezione da metapneumovirus umano consiste solo in idratazione adeguata, terapie antipiretiche, idratazione adeguata, trattamento sintomatologico dei sintomi respiratori e, nei casi più gravi, somministrazione di ossigeno supplementare e ventilazione meccanica.

Al momento non esiste neppure un vaccino che sia in grado di proteggere dall’infezione. Per questo motivo l’arma migliore contro il metapneumovirus umano sono, ad oggi, delle adeguate prassi igieniche che riducano il rischio di far entrare il virus nell’organismo, come ad esempio lavarsi accuratamente le mani.

Disclaimer: Le informazioni qui riportate rappresentano delle indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere del medico. In caso di malessere è consigliabile rivolgersi al proprio medico o recarsi al più vicino presidio di Pronto Soccorso.

Le informazioni riportate costituiscono indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere del medico.

 

QUALE PROGETTO VUOI CHE HUMANITAS SOSTENGA GRAZIE AL TUO 5x1000?

Quale progetto vuoi che Humanitas sostenga grazie al 5x1000?

QUALE PROGETTO VUOI CHE HUMANITAS
SOSTENGA GRAZIE AL TUO 5x1000?