FIRMA PER SOSTENERE LA RICERCA

Infezione da Streptococco di gruppo A (invasiva)

Come si contrae l’infezione da Streptococco di gruppo A (invasiva)?

Questa infezione si trasmette per contatto diretto con le secrezioni provenienti dalla gola o dal naso di persone infette o con lesioni cutanee infette. Anche i portatori asintomatici possono trasmetterla, ma l’infezione asintomatica è molto meno contagiosa.

Sintomi e malattie associate all’infezione da Streptococco di gruppo A (invasiva)

Lo streptococco di gruppo A può colonizzare la pelle e la gola restando asintomatica. L’infezione invasiva è una condizione grave, talvolta pericolosa per la vita, in cui i batteri si sono disseminati nel corpo, ad esempio nei muscoli profondi, nel sangue, nel tessuto adiposo o nei polmoni.

Nello specifico, l’infezione invasiva da streptococco di gruppo A può essere associata a:

  1. sindrome da shock tossico
  2. fascite necrotizzante

I sintomi e i segni precoci di queste condizioni possono includere:

  1. confusione
  2. pressione bassa
  3. rash cutaneo
  4. dolore addominale
  5. ​ febbre
  6. dolore intenso
  7. forte gonfiore
  8. arrossamento attorno ad eventuali ferite
  9. capogiri

Che cos’è l’infezione da Streptococco di gruppo A (invasiva)?

Lo streptococco di gruppo A è un batterio generalmente presente sulla pelle e in gola. Nella maggior parte dei casi scatena delle infezioni di lieve entità, ma talvolta può essere associato a delle malattie serie e pericolose per la salute.

L’infezione da streptococco di gruppo A presenta i sintomi e le malattie ad essa associate quando riesce a sopraffare le difese dell’organismo del soggetto infettato, ad esempio perché sono presenti ferite tramite cui riesce a penetrare in profondità nei tessuti, oppure a causa di malattie che indeboliscono il sistema immunitario. Inoltre alcuni ceppi di questo batterio scatenano delle infezioni più gravi rispetto ad altri e il motivo di questa maggiore pericolosità non è stato ancora completamente chiarito; sembra che ad entrare in gioco sia la produzione di tossine in grado di provocare dei danni agli organi e shock e di enzimi che distruggono i tessuti.

Cure e trattamenti

Per rendere un’infezione da streptococco di gruppo A non contagiosa è sufficiente un trattamento antibiotico di 24 ore. Per trattarla in modo adeguato è tuttavia necessario portare a termine l’intera terapia antibiotica.

Il principio attivo di elezione – sia per le infezioni lievi che per le malattie più gravi da streptococco di gruppo A – è la penicillina; qualora si sia allergici a questo antibiotico, è possibile affidarsi all’eritromicina, che può però essere associata a delle resistenze.

Disclaimer: Le informazioni qui riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere del medico. In caso di malessere è consigliabile rivolgersi al proprio medico o recarsi al Pronto Soccorso.

Le informazioni riportate costituiscono indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere del medico.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

QUALE PROGETTO VUOI CHE HUMANITAS SOSTENGA GRAZIE AL TUO 5x1000?

Quale progetto vuoi che Humanitas sostenga grazie al 5x1000?

QUALE PROGETTO VUOI CHE HUMANITAS
SOSTENGA GRAZIE AL TUO 5x1000?