FIRMA PER SOSTENERE LA RICERCA

Gambe stanche, gambe pesanti

Le gambe possono risultare stanche o pesanti dopo degli esercizi fisici eccessivi, ma se la sensazione non è conseguente ad uno sforzo fisico il disturbo potrebbe derivare da una condizione patologica. Generalmente il sintomo ricorrente è, difatti, collegato ad un problema a carico della circolazione sanguigna periferica. Il sintomo può presentarsi frequentemente durante la fase di gravidanza, qualora la giornata sia calda o umida oppure dopo l’assunzione di alcol.

Quali malattie possono essere associate alle gambe stanche e pesanti?

Le principali patologie collegate al problema sono:

  • Tromboflebite
  • Trombosi venosa profonda
  • Vene varicose
  • Ernia del disco
  • Insufficienza renale
  • Miastenia gravis
  • Piede diabetico
  • Policitemia vera
  • Pre-eclampsia

Si rammenta come questo non rappresenti un elenco esaustivo e che sarebbe sempre meglio consultare il proprio medico di fiducia in caso di sintomi persistenti.

Quali sono i rimedi contro le gambe stanche e pesanti?

I rimedi variano a seconda dell’origine del disturbo. Se il dolore deriva da un eccesso di attività fisica i rimedi sono il riposo ed impacchi freddi. Per contrastare pesantezza, affaticamento  e crampi muscolari, nel caso di insufficienza venosa è necessario bere molti liquidi, consumare frutta e verdura, integratori a base di potassio, mettere in movimento le gambe al fine di favorire la circolazione, tenere sollevate le gambe a riposo ed evitare il calore eccessivo per gli arti.

Al fine di alleviare la condizione si può massaggiare la gamba e favorire la circolazione, ma in alternativa il medico può consigliare l’impiego di calze elastiche a compressione graduata che riducono il ristagno di sangue nei capillari. Fare un’attività fisica regolare e moderata e è sempre un ottimo rimedio per la salute cardiovascolare.

Con gambe stanche e pesanti quando rivolgersi al proprio medico?

In caso in cui il dolore sia successivo ad una contusione o ad un trauma è necessario ricorrere alle cure mediche presso un Pronto Soccorso. In caso di gonfiore a entrambe le gambe, vene varicose e dolore ai piedi è opportuno chiedere il consulto di uno specialista (angiologo, flebologo, chirurgo vascolare).

È sempre raccomandabile ricorrere alle cure mediche qualora la sensazione di pesantezza si associ a dolore che insorge improvvisamente e non passi dopo tre o più giorni. Se il dolore è acuto, se peggiora, se associato a febbre, gonfiore o rossore della parte o se è impossibile ogni movimento.

Le informazioni riportate costituiscono indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere del medico.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

QUALE PROGETTO VUOI CHE HUMANITAS SOSTENGA GRAZIE AL TUO 5x1000?

Quale progetto vuoi che Humanitas sostenga grazie al 5x1000?

QUALE PROGETTO VUOI CHE HUMANITAS
SOSTENGA GRAZIE AL TUO 5x1000?