FIRMA PER SOSTENERE LA RICERCA

Emianopsia

Si tratta di un deficit della vista caratterizzato dalla compromissione di metà del campo visivo. La perdita di metà del campo visivo può riguardare la metà superiore o inferiore (emianopsia altitudinale o orizzontale) oppure la metà destra o sinistra (emianopsia laterale o verticale).

All’origine di questo disturbo vi sono lesioni del chiasma ottico (porzione del sistema nervoso indispensabile per consentire una corretta visione) provocate da diverse condizioni patologiche (traumi, tumori ed emorragie intracranici, compressione dovuta alla presenza di aneurismi carotidei, ecc).

Quali malattie si possono associare all’emianopsia?

Le patologie che possono risultare associate a tale problema sono le seguenti:

  • Aneurisma carotideo
  • Ictus
  • Tumori cerebrali
  • Tumori dell’ipofisi
  • Ischemia cerebrale
  • Meningite
  • Trauma

Si rammenta come l’elenco di cui sopra non sia esaustivo e sia sempre bene chiedere consulto al proprio medico.

Quali sono i rimedi contro l’eminopsia?

La terapia per l’emianopsia varia in base alla patologia che ne è alla base. In caso di manifestazione di questo disturbo – che deve essere considerato quale sintomo di un’altra patologia e non una patologia a sé stante – è consigliata un’approfondita visita oculistica.

Con l’emianopsia quando rivolgersi al proprio medico?

In caso di emianopsia è sempre opportuno consultarsi col proprio medico o allo specialista oculista.

Le informazioni riportate costituiscono indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere del medico.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

QUALE PROGETTO VUOI CHE HUMANITAS SOSTENGA GRAZIE AL TUO 5x1000?

Quale progetto vuoi che Humanitas sostenga grazie al 5x1000?

QUALE PROGETTO VUOI CHE HUMANITAS
SOSTENGA GRAZIE AL TUO 5x1000?