FIRMA PER SOSTENERE LA RICERCA

Dolore addominale

Si tratta di un senso di malessere che viene avvertito nella cavità addominale, ovvero in quell’area del corpo che è compresa tra la fine del bacino e l’inizio delle costole. Le cause possono essere molteplici e diverse tra loro tra cui traumi a neoplasie di diversa tipologia, infezioni a livello intestinale e malattie autoimmuni.

Non è insolito che il dolore addominale sia accompagnato da condizioni come vomito, nausea, eruttazioni, brontolii o flatulenza.

A seconda della causa il dolore può manifestarsi in modo continuo oppure tramite spasmi (contrazioni ripetute e intermittenti più o meno prolungate), con picchi di dolore acuto alternati a delle fasi di assenza di dolore.

Quali malattie si possono associare al dolore addominale?

Le patologie ad esso associabili sono le seguenti:

  • Salmonella
  • Scarlattina
  • Sindrome dell’intestino irritabile
  • Steatosi epatica
  • Tifo
  • Traumi
  • Tumore ai testicoli
  • Tumore al fegato
  • Tumore al pancreas
  • Tumore del colon-retto
  • Ulcera duodenale
  • Vaiolo
  • Varicella
  • Cancro della vescica
  • Celiachia
  • Cervicite
  • Clamidia
  • Colica renale
  • Colite
  • Colite ulcerosa
  • Coronaropatia
  • Diverticolite
  • Acetonemia
  • Anafilassi
  • Aneurisma aortico
  • Angina addominale
  • Angina pectoris
  • Appendicite
  • Calcoli cistifellea
  • Calcoli renali
  • Diverticolosi
  • Ebola
  • Endometriosi
  • Epatite
  • Epididimite
  • Favismo
  • Fibrosi Cistica
  • Fuoco di Sant’Antonio
  • Gastroenterite
  • Gastroenterite virale
  • Gonorrea
  • Malattia di Wilson
  • Malattia infiammatoria pelvica
  • Morbo di Crohn
  • Occlusione intestinale
  • Orchite
  • Pancreatite
  • Pielonefrite
  • Poliomielite
  • Prostatite
  • Infarto miocardico
  • Intolleranza al lattosio
  • Intolleranze alimentari
  • Iperparatiroidismo
  • Leucemia
  • Lupus eritematoso sistemico
  • Malaria
  • Malattia da graffio di gatto
  • Malattia di Chagas

Si ricorda che l’elenco non è esaustivo ed è sempre opportuno chiedere consulto al proprio medico, soprattutto qualora il disturbo persista.

Quali sono i rimedi contro i dolori addominali?

Poiché le patologie associate a questo disturbo sono tante e molto diverse tra loro, allo scopo di poter stabilire quali siano i rimedi adatti alla risoluzione del dolore stesso, è importante cercare di capire quale sia la condizione medica che ne è alla base e agire su di questa. In ogni caso il riposo contribuisce a tenere sotto controllo il dolore e favorisce la ripresa.

Con il dolore addominale quando rivolgersi al proprio medico?

In caso di trauma o se si è a rischio di una delle patologie collegate (vedere l’elenco delle patologie associabili).

Le informazioni riportate costituiscono indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere del medico.

 

 

 

 

QUALE PROGETTO VUOI CHE HUMANITAS SOSTENGA GRAZIE AL TUO 5x1000?

Quale progetto vuoi che Humanitas sostenga grazie al 5x1000?

QUALE PROGETTO VUOI CHE HUMANITAS
SOSTENGA GRAZIE AL TUO 5x1000?