FIRMA PER SOSTENERE LA RICERCA

Disorientamento temporale e spaziale

Si tratta di un disturbo temporaneo o permanente che si caratterizza per confusione mentale, difficoltà nel ricordare degli eventi recenti o passati e nella coordinazione del movimento.

Quali malattie si possono associare al disorientamento temporale e spaziale?

Le principali patologie ad esso associabili sono le seguenti:

  • Disidratazione
  • Emicrania
  • Encefalite
  • Epilessia
  • Febbre alta
  • Fibrillazione atriale
  • Ictus
  • Alzheimer
  • Ansia
  • Attacchi di panico
  • Bartonellosi o malattia da graffio di gatto
  • Colpo di calore
  • Commozione cerebrale
  • Diabete
  • Shock anafilattico
  • Shock cardiaco
  • Sindrome di Wernicke-Korsakoff
  • Trauma cranico
  • Uso di farmaci
  • Infezioni
  • Insonnia
  • Intossicazione da monossido di carbonio
  • Ipertensione
  • Ipotensione

Si ricorda che questo elenco non è esaustivo e che sarebbe sempre meglio consultare il proprio medico di fiducia in caso di sintomi persistenti.

Quali sono i rimedi contro il disorientamento temporale e spaziale?

I rimedi variano in base alla causa del sintomo. In ogni caso, si raccomanda di sedersi o stendersi non appena possibile. Allo scopo di alleviare una condizione temporanea legata ad un calo di pressione o al diabete, potrebbe essere di utilità assumere degli zuccheri con ad esempio una bevanda zuccherata o con una caramella.

Se la condizione è associata invece alla disidratazione, può essere d’aiuto bere dell’acqua o delle bevande isotoniche. Generalmente si tratta di una condizione abbastanza grave che necessita di un approccio terapeutico più articolato.

Con disorientamento temporale e spaziale quando rivolgersi al proprio medico?

Quando si manifesta questo tipo di disturbo – in particolare associato anche a difficoltà di linguaggio, problemi di memoria o confusione mentale – è necessario chiedere aiuto.

Qualora il disorientamento si manifesti con la mancanza di consapevolezza del luogo o del momento temporale e sia associato a mal di testa, vertigini, capogiri, tremore, difficoltà respiratorie o battito cardiaco accelerato si raccomanda di ricorrere in modo tempestivo alle cure sanitarie. Quando il sintomo si presenta in seguito ad un trauma, che ha coinvolto la testa, bisogna ricorrere all’intervento del Pronto Soccorso.

Le informazioni riportate costituiscono indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere del medico.

 

 

 

 

QUALE PROGETTO VUOI CHE HUMANITAS SOSTENGA GRAZIE AL TUO 5x1000?

Quale progetto vuoi che Humanitas sostenga grazie al 5x1000?

QUALE PROGETTO VUOI CHE HUMANITAS
SOSTENGA GRAZIE AL TUO 5x1000?