FIRMA PER SOSTENERE LA RICERCA

Bradicinesia

Si tratta di un rallentamento dei movimenti volontari – quali, ad esempio, il camminare – che divengono difficilmente controllabili. Alla base di tale disturbo c’è una carenza (a livello cerebrale) di dopamina, che è una molecola fondamentale per il controllo dei movimenti volontari.

Solitamente il problema compare gradualmente, aggravandosi nel tempo e rendendo sempre più difficile compiere ddelle azioni tanto semplici quanto quotidiane.

Quali malattie si possono associare alla bradicinesia?

Le patologie ad essa associabili sono le seguenti:

Morbo di Parkinson

Si ricorda come questo non sia un elenco esaustivo e come sarebbe sempre meglio consultare il proprio medico di fiducia in caso di persistenza dei sintomi.

Quali sono i rimedi contro la bradicinesia?

Ad oggi non vi è una cura definitiva per la bradicinesia collegata alla malattia di Parkinson. Tuttavia, farmaci come la levodopa o gli agonisti dopaminergici possono ridurla, aumentando quindi il livello cerebrale di dopamina.

Con bradicinesia quando rivolgersi al proprio medico?

In caso di problema persistente è opportuno sottoporlo all’attenzione del proprio medico.

Le informazioni riportate costituiscono indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere del medico.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

QUALE PROGETTO VUOI CHE HUMANITAS SOSTENGA GRAZIE AL TUO 5x1000?

Quale progetto vuoi che Humanitas sostenga grazie al 5x1000?

QUALE PROGETTO VUOI CHE HUMANITAS
SOSTENGA GRAZIE AL TUO 5x1000?